Studio della lacrima

Uno dei “nemici” della diffusione delle lenti a contatto è la “sindrome dell’occhio secco“, questa sindrome, che comporta una scarsa idratazione dell’ occhio da parte delle lacrime, segna per molti l’abbandono delle lenti a contatto, infatti la scarsa lacrimazione apre la strada a fastidi quali irritazioni e incremento della secchezza oculare.

Lo sapevi che…

Lo studio della superficie oculare ed in particolare del film lacrimale riveste particolare importanza in relazione alla frequenza elevata della patologia che interessa tale distretto (es. sindrome dell’occhio secco).

Nell’ambulatorio viene effettuata un’analisi quali-quantitativa delle componenti del film lacrimale stesso, oltre che della fisiopatologia epiteliale della superficie del globo oculare, attraverso metodiche di studio morfologiche, immunoisto/citochimiche e colturali.

 

Tali analisi si dimostrano estremamente importanti in diverse situazioni patologiche, come: congiuntiviti (allergiche, microbiche, micotiche o virali), blefariti, forme di secchezza oculare non sistemica (allo scopo di ricercare quale componente del film lacrimale risulti deficitaria), cheratiti, sindromi da discomfort oculare, patologie da lenti a contatto (allo scopo di valutare la situazione dei nuovi portatori per mantenerla e poi monitorata nel follow-up, e per determinare le cause di eventuali intolleranze) ecc…

Prenota